Bestads.it

Come calcolare il ROAS Target delle tue campagne Google ADS

bestads-it-come-calcolare-il-roas-nelle-tue-campagne-google-ads

Cos'è il Roas, cosa significa e perchè è così importante nelle campagne pubblicitarie

Il Roas è un indice che mette in relazione i ricavi imputabili ad una campagna pubblicitaria con i costi sostenuti per porla in essere.

Per chi non ha conoscenze nel campo dell’economia, gli indici sono particolarmente importanti per misurare l’efficacia, la redditività e la sostenibilità delle nostre attività economiche.

Per esempio, se ci fermassimo ad esaminare solamente il dato relativo al ricavo, senza considerare come siamo arrivati ad ottenerlo e quali investimenti abbiamo sostenuto, rischieremmo di creare un modello di business non autonomo, che deve attingere a fonti di finanziamento o ad altri fondi aziendali per continuare ad esistere, senza creare realmente un utile.

Non proprio il risultato sperato, visti soprattutto i sacrifici finanziari e di tempo che richiede un attività imprenditoriale.

Se vogliamo creare un attività redditizia, che ci dia soddisfazioni non solo in termini di remunerazione, ma anche di realizzazione del nostro progetto, dobbiamo fissare nella nostra mente che il controllo di gestione è essenziale per capire dove andare e come intraprendere il nostro cammino aziendale.

DEFINIZIONE DI ROAS: RETURN ON ADVERTISING SPENDS

Come si calcola?

E’ semplicissimo e non serve avere nessun tipo di competenza o istruzione in ambito economico.

Per definizione si calcola in questo modo:

RICAVI DELLA CAMPAGNA PUBBLICITARIA / COSTI DELLA CAMPAGNA * 100

Il risultato è un valore percentuale, il cui obiettivo deve essere fissato analizzando bene il nostro modello di business (ad esempio nel caso di un ecommerce, dobbiamo assolutamento calcolare la marginalità dei nostri prodotti).

Giusto per fornire un valore ed un termine di paragone, un roas del 100% è “generalmente” un risultato NEGATIVO in termini di ritorno dell’investimento (ovviamente ci sono tante sfaccettature che devono essere considerate quando si analizza un’iniziativa aziendale, incluso la finalità per la quale creiamo una campagna pubblicitaria).

Perché?

Perché con il ricavato della campagna non devono essere pagati solamente i costi ad essa imputabili, ma tornando al caso del nostro ecommerce anche il costo del venduto (quanto ci è costata la merce che abbiamo venduto online) ed in generale tutti i costi di gestione di un attività imprenditoriale.

QUALE POTREBBE ESSERE CONSIDERATO UN VALORE BUONO?

Per rispondere a questa domanda è necessario conoscere alcuni elementi, fra i quali:

  • marginalità del prodotto o del servizio (quanto ci resta in tasca dopo aver pagato i costi sostenuti per acquistarli);

  • Strategia aziendale e finalità della campagne. Se ad esempio vogliamo procedere alla liquidazione di una parte del nostro magazzino, dobbiamo “accontentarci” di marginalità minori se non addirittura azzerate.

    In questo caso un risultato “basso” in termini di ROAS potrebbe comunque essere valutato positivamente se riusciamo nel nostro intento primario (ossia quello di ridurre le nostre scorte in eccesso o fuori serie).

Come calcolare il ROAS in Google ADS (Colonna ROAS)

In Google Ads non esiste esattamente questo valore. Ce n’è uno praticamente identico, che si chiama:

VALORE CONVERSIONI / COSTO

In effetti se ci pensi:

  • VALORE CONVERSIONI = RICAVO DELLA PUBBLICITA’

  • COSTO = COSTO DELLA CAMPAGNA

In Google ADS è possibile importare o attribuire arbitrariamente un valore ad ogni conversione (azione di valore, non solo acquisti) che gli utenti effettuano nel nostro sito.

Anziché in termini percentuali, è espresso in valore assoluto (numero).

FACCIAMO UN ESEMPIO NUMERICO

Valore conversioni: 126 euro

Costo: 100

=> VALORE CONVERSIONI / COSTO = 126 / 100 = 1,26

Per calcolare il ROAS basta moltiplicare 1,26 * 100

=> ROAS = 126%

A che livello di account posso calcolare il mio ROAS?

Il bello del pannello di Adwords è che puoi calcolare il ritorno dell’investimento a TUTTI I LIVELLI, quindi:

  1. dell’intero ACCOUNT

  2. delle singole campagne

  3. dei singoli gruppi di annunci

  4. delle singole parole chiave che li compongono

bestads-it-come-colacolare-il-roas-delle-campagne-su-google-ads

Colonna “ROAS” a livello di account con risultato aggregato di tutte le campagne

bestads-it-come-calcolare-il-roas-delle-keywords-su-google-ads

Colonna “ROAS” a livello di parole chiave, con risultato aggregato e dettaglio delle singole chiavi di ricerca

Come aggiungerlo ai miei rapporti?

Passaggio #1

bestads-it-come-aggiungere-la-colonna-roas-nei-rapporti-google-ads-passaggio1

Passaggio #2

bestads-it-come-aggiungere-la-colonna-roas-nei-rapporti-google-ads-passaggio2

PER METTERE IN PRATICA

Ci sarà modo per approfondire maggiormente il ROAS e tutte le valutazioni che ne conseguono, nel frattempo ti volevo dare giusto dei consigli utili per valutare in maniera più completa la tua attività

1. Non tutte le campagne devono necessariamente avere un ritorno.

Nell’articolo ho scritto che uno degli elementi che devono essere tenuti in considerazione per calcolare il nostro ROAS target è la finalità della campagna che vogliamo pubblicizzare.

Se ad esempio voglio “soltanto” far conoscere maggiormente il mio marchio, è ovvio che non avrò un ritorno diretto o a breve termine da una campagna dedicata a quest’iniziativa. Devo essere consapevole che attività di questo tipo hanno altri obiettivi e soprattutto richiedono altre tempistiche per valutarne gli effetti.

2. RICORDATI CHE E’ UN VALORE PERCENTUALE

Cosa intendo?

Prendiamo per esempio io e te, entrambi abbiamo fatto campagne per il nostro negozio online ed abbiamo ottenuto i seguenti risultati:

Io: ho ottenuto un ROAS del 1650% nella mia campagna

Tu: hai ottenuto un ROAS del 750%.

Chi è più Bravo? Fermandosi qui io, ma ricostruiamo questi valori percentuali come nell’esempio numerico fatto nell’articolo.

IO

Valore conversioni: 165 euro

Costo: 10

=> VALORE CONVERSIONI / COSTO = 165€ / 10 = 16,5

Per calcolare il ROAS basta moltiplicare per cento 16,5

=> ROAS = 1650%

RICAVO = 165 – 10 = 155€

TU

Valore conversioni: 7500 euro

Costo: 1000

=> VALORE CONVERSIONI / COSTO = 7500€ / 1000€ = 7,5

Per calcolare il ROAS basta moltiplicare per cento 7,5

=> ROAS = 750%

RICAVO = 7500 – 1000 = 6500€

Quindi in realtà quello più bravo sei tu.

Cosa ho cercato di comunicarti?

Che osservando solamente il ROAS non si possono interpretare i reali risultati delle nostre campagne.

Questo è solamente un esempio di come i dati debbano essere interpretati correttamente per non farsi ingannare dai numeri.

Vuoi prendere le decisioni aziendali profittevoli? Possiamo supportarti in fase di analisi e decisione.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cosa ne pensi di questo articolo? Hai delle domande?

Lascia un commento

Aiuta Chi conosci. Se condividi questo articolo ti ringrazieranno.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn