Bestads.it

Glossario: Seo, cos’è e come funziona

bestads-it-cosa-e-il-seo

Seo, cos’è e come funziona

La prima cosa che andrebbe definita è il sesso della Seo: IL o LA Seo?

Dato che “SEO” è l’acronimo di: “Search Engine Optimization”, è un OTTIMIZZAZIONE, che a sua volta rappresenta un PROCESSO (maschile), da questo la definizione :

Il SEO è un processo di ottimizzazione di un Sito Web, composto da diverse attività, con l’obiettivo di migliorare il posizionamento dello stesso nei Motori di Ricerca”.

Ovviamente non si tratta di una definizione universalmente condivisa, ma sicuramente contribuisce a dare alle persone un’idea concreta di cosa stiamo parlando.

Le attività che compongono questo processo servono a fare in modo che i motori di ricerca valorizzino maggiormente il nostro sito o la nostra pagina WEB meglio di quelli dei nostri concorrenti, posizionandoci più in alto e donandoci maggiore visibilità.

Sono tanti i fattori che influiscono sul posizionamento di un sito (o di una pagina), per dare quindi un seguito logico alla definizione di SEO che abbiamo appena dato, dobbiamo considerare che:

Tutto comincia da una ricerca da parte degli utenti

bestads-it-seo-e-ricerca-degli-utenti

Che cosa significa questo? Che le persone, utilizzando internet per avere maggiori informazioni relativamente ad un determinato argomento, analizzeranno diversi siti, ed in base a:

  1. i contenuti che leggeranno;

  2. la notorietà del brand o di chi ne parla;

  3. l’impaginazione, il layout e come i suddetti contenuti verranno presentati

rimarranno più o meno soddisfatti, adottando comportamenti correlati:

  1. le visite saranno più o meno lunghe, in base al grado di soddisfazione delle ricerche (DURATA DELLE VISITE);

  2. cliccheranno su link di approfondimento, visualizzando più pagine (PAGINE VISUALIZZATE);

  3. torneranno più volte nel tempo a visitare un determinato sito (FREQUENZA DI RITORNO).

bestads-it-fattori-di-ranking

Questi tre punti (riguardo il comportamento di navigazione degli utenti), sono fra i fattori di ranking maggiormente tenuti in considerazione da tutti i motori di ricerca.

Chi ben comincia è già a metà dell'opera

Tutto quello che hai appena letto è una semplificazione estrema di quest’argomento. Ci sono tante cose da fare per far si che le tue pagine scalino i motori di ricerca.

Spesso lavoriamo sulle pagine in modalità correttiva,  DOPO la loro creazione, ossia:

  1. i contenuti sono già stati creati ed inseriti;

  2. la grafica creata ed implementata.

Nelle nostre esperienze abbiamo visto che lavorare PRIMA sui contenuti ed il design in ottica SEO è molto più efficace, fa risparmiare tempo e massimizza l’investimento che sostieni quando decidi di creare un sito Web e di posizionarti nel tuo mercato.

Correggere è diverso da lavorare nelle fasi iniziali di progettazione, dopo non siamo disposti a fare cambiamenti radicali per paura di perdere quello che abbiamo raggiunto. Ma i cambiamenti devono essere visti come grandi opportunità, e specialmente in questo settore dobbiamo considerare questo:

“Con lo stato attuale ho raggiunto questi risultati di posizionamento, sono sufficienti o devo cambiare paradigma?”

Anche se non vediamo direttamente l’investimento che sosteniamo, cosi come per la PPC (pay per click), anche per la SEO le inefficiente comportano dei costi per la nostra attività, specialmente per quanto riguarda:

  1. Le persone che non raggiungiamo a causa della posizione;

  2. Le persone che a causa di come sono costruite le nostre pagine, non fanno quello che speriamo (ad esempio riempire un form contatti) dopo che le hanno visitate.

Quindi SEO e UX Design sono due elementi instrinsecamente collegati fra loro.”

bestads-it-seo-e-ux-design

Come possiamo migliorare il nostro posizionamento?

bestads-it-come-migliorare-il-posizionamento-seo

Per migliorare il nostro posizionamento, si possono eseguire tre macro categorie di azioni:

  1. Attività sul contenuto della pagina (o sito), come ad esempio il miglioramento dei contenuti, dell’impaginazione o della facilità di lettura;

  2. Attività Tecniche sulla pagina (o sito), come ad esempio l’implementazione dei microdati, l’utilizzo accademico delle intestazioni (o Headings) e la verifica della correttezza formale del codice e degli elementi di programmazione;

  3. Attività esterne al nostro sito, ossia Link Building (o Digital PR), ossia fare in modo che altre persone pubblichino un link dal loro sito o profilo social verso una nostra pagina.

Per fornire ulteriori definizioni, si parla di:

  1. SEO ON PAGE (O ON SITE), per le attività sopra menzionate del punto 1 e 2, ossia da eseguire nelle nostre pagine e nel nostro sito;

  2. SEO OFF PAGE (o OFF SITE), per le attività del punto 3, cioè che non riguardano operazioni dirette sui nostri spazi web.

Per mettere in pratica

Sia che tu debba creare un sito web, una nuova sezione oppure tu voglia fare un intervento correttivo, il consiglio che vogliamo condividere con te è:

  1. cerca di capire come gli utenti ti cercano, quali chiavi (o keywords / termini di ricerca) utilizzano;

  2. domandati se i contenuti sono corretti per rispondere alle loro domande;

Se decidi di modificarli (i contenuti): 

pensa sempre come l’utente che fa la ricerca vorrebbe vedere questi contenuti e non come riesce meglio a te fornirli.

Questa è forse l’attività più importante. 

Se hai bisogno di aiuto per essere guidato sulla strada giusta e poi continuare in autonomia, ti possiamo affiancare nelle fasi iniziali per trasmetterti una metodologia efficace, che potrai applicare anche su tutti i tuoi progetti futuri.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cosa ne pensi di questo articolo? Hai delle domande?

Lascia un commento

Aiuta Chi conosci. Se condividi questo articolo ti ringrazieranno.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn